Accedi

Ho dimenticato la password

Ultimi argomenti
» ... e le stelle si fanno guardare
Da miki Ven 3 Mar - 15:23

» Sanremo 2017 - notizie e commenti
Da Saix91 Gio 9 Feb - 15:49

» ...mettiamoci comodi
Da Bellaprincipessa Mer 4 Gen - 11:21

» Addio a.....
Da anna Sab 30 Lug - 12:49

» The Voice of Italy 2016 - Live
Da Saix91 Mar 24 Mag - 15:09

» Eurovision Song Contest 2016 - Semifinali - Finale
Da anna Lun 16 Mag - 18:01

» X Factor 10 Notizie e commenti
Da anna Mer 11 Mag - 18:57

» Il Cinema sulla stampa
Da anna Mer 11 Mag - 18:55

» Il Giradischi
Da ubik Mar 10 Mag - 23:14

» Marco Mengoni
Da anna Sab 7 Mag - 19:59

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Festival di SANREMO 1951-2012

Pagina 11 di 11 Precedente  1, 2, 3 ... 9, 10, 11

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 22 Dic - 23:04



Ma Baciami Achille Togliani

anche questa canzone è introdotta da una bella sviolinata (si vede che era di moda), poi parte la solita noiosa canzone sentimentale come solo a Togliani potevano venire   

in rete manca la versione di Teddy Reno  

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 22 Dic - 23:10



Né Stelle Né Mare Arturo Testa

la bella voce di Testa sprecata per la solita insulsa canzoncina   anche se l'arrangiamento di orchestra e coro sono graziosi; in finale è andato ben di peggio  Suspect 

ecco la versione di Fausto Cigliano, ma purtroppo la sua voce non basta a sollevare il pezzo dalla mediocrità   il coro in questo caso mi pare addirittura disturbante


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 22 Dic - 23:21



Partir con te Claudio Villa

brano di Pino Calvi (noto direttore d'orchestra della RAI degli anni '60 in trasmissioni come Senza Rete, per esempio) che, pur essendo il solito pezzo melodico, si distingue per una maggiore originalità, per l'interessante arrangiamento e per il fatto che si ascoltò anche negli anni a seguire   

credo che la versione di Johnny Dorelli fu quella che si ascoltò di più   


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 22 Dic - 23:30



Per tutta la vita Jula De Palma

Jula de Palma ce la mette tutta nell'interpretazione per modernizzare la solita solfa   

Wilma De Angelis non fa altrettanto, e tra la sua voce melodica e il coretto angelico di sfondo il brano invecchia di colpo   

anche questo brano comunque meritava la finale più di molti che ci sono andati   


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 22 Dic - 23:34

il 1959 si conclude con



Tu sei qui Achille Togliani

ecco, di questa invece il Festival ne poteva anche fare a meno   

nemmeno la versione di Arturo Testa con la sua voce riesce a riscattare il pezzo 


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Gio 26 Dic - 17:19

Festival di SANREMO 1960 

"Il Decimo Festival della Canzone Italiana si tenne a Sanremo al Salone delle Feste del Casinò Municipale di Sanremo dal 28 al 30 gennaio 1960.
Il Festival fu presentato da Paolo Ferrari ed Enza Sampò, la direzione artistica dell'evento fu curata da Ezio Radaelli, la regia da Vittorio Brignole e l'orchestra fu diretta dai maestri Cinico Angelini e Marcello De Martino.
Il patron della manifestazione fu Ezio Radaelli, che ritroveremo impegnato al Cantagiro, anche se la notizia principe dell'edizione fu il debutto di Mina e la mancata vittoria di Domenico Modugno a favore invece della melodica Romantica nella versione di Renato Rascel e in quella più vivace dell' urlatore Tony Dallara.
La vera rivelazione risultò Joe Sentieri che riscosse un buon successo di vendite con Quando vien la sera e È mezzanotte.

...Quest'edizione del Festival ebbe un grandissimo successo di pubblico, in quanto fu vista in eurovisione da circa 30.000.000 di persone....

...L'unica donna tra i 44 orchestrali del Festival era l'arpista Ebe Mautino dell'orchestra Angelini: l'arpeggio che chiude l'esecuzione di Libero fu una sua trovata (nata per caso)....

...La parte fischiettata di Notte mia, nell'esecuzione dell'Orchestra Angelini è stata eseguita dal trombettista Nini Rosso...."

Wikipedia

Mina al suo debutto a Sanremo partecipa con due canzoni, che non sono quelle che normalmente si crede (Tua, Nessuno o Le mille bolle blù)   


Romantica Tony Dallara + Renato Rascel
canzone prima classificata

ho scelto questo che è tra i primi video riportati su youtube della trasmissione televisiva originale del 1960; dalla reazione del pubblico quella che doveva essere piaciuta di più fu la terza classificata   

comunque anche la vincitrice non è una brutta canzone, soprattutto nel ritornello, la strofa introduttiva invece è un po' la solita anticaglia  Suspect 

in questo video sono riportate tutte e due le interpretazioni, quella di Dallara che si affacciava allora alla ribalta come "urlatore" e quella molto più classica e noiosa di Renato Rascel che comunque è stato un grandissimo del teatro italiano di varietà e della televisione del dopoguerra   

La Enza Sampò per l'occasione indossava un bellissimo abito che rappresenta la moda dell'epoca, Paolo Ferrari appare formale come un ragioniere   

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Gio 26 Dic - 17:29



Libero Domenico Modugno

canzone seconda classificata   

oggettivamente non ai livelli di Nel blu dipinto di blu né di Piove   

guardate che cosa curiosa, all'epoca si faceva un film che riproduceva un finto festival di Sanremo, evidentemente a vantaggio di tutti quelli che non avevano la televisione   
e cantavano pure dal vivo, in particolare qua nel finale Modugno rimedia una paurosa stecca  Suspect   Suspect   Suspect   What a Face 



della seconda esibizione, quella di Teddy Reno, ci sono solo 40 secondi, ma di ripresa del vero festival  
la sua versione è francamente più scontata e classica   

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Gio 26 Dic - 17:44



Quando vien la sera Wilma De Angelis

canzone terza classificata
carina la Wilma, emozionatissima, col suo vestito a palloncino e i capelli cotonati   

la canzone era graziosa e lieve e la De Angelis non aveva un brutta voce, magari esagerava un po' col vibratino   



un po' più moderna, direi, la versione di Joe Sentieri, che forse però esagerava a sua volta in faccette, mossette, versetti ma soprattutto col suo famoso "saltino"    

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Gio 26 Dic - 17:54



Colpevole Nilla Pizzi

quarta classificata l'inossidabile Nilla    che torna alla ribalta con un brano decisamente diverso dai tre precedenti, sembra essere uscito da una cassapanca  Suspect il brano è accompagnato da un interessante pianoforte   
lei comunque aveva indiscutibilmente una bella voce   il vero problema erano le melodie e i testi   

Colpevole, son colpevole
so mentir, sì so mentir
sono il tuo tormento
la tua gioia il tuo rimpianto
son l'immagine del mio peccato.
Colpevole, son colpevole
sconterò, sì sconterò
di quest'ansia che incatena
come un'onda che trascina
colpevole è l'amor.

Occhi pensosi mi scrutano
forse mi accusan, lo so
labbra frementi sospirano
chiedono amor e lo so
come le nubi si alternano
gioia e dolor
ma tu sei qui
non negar, so che m'ami così.

Sono il tuo tormento
la tua gioia il tuo rimpianto
son l'immagine del mio peccato.
Colpevole, son colpevole
sconterò, sì sconterò
di quest'ansia che incatena
come un'onda che trascina
colpevole è l'amor




la versione di Tonina Torrielli, altra cantante nata e cresciuta nel decennio precedente   , offre una interpretazione molto più tradizionale e scontata
certamente sia lei che Nilla raggiungevano certe note senza bisogno di urlare come delle forsennate  

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Sab 28 Dic - 1:19



E' mezzanotte Joe Sentieri

non riesco a spiegarmi questo modo di interpretare così sopra alle righe  Suspect  o almeno così sembra a me
potrebbe fare a meno di faccette, occhietti, ...   anche se la voce non è male

curiosa la versione napolijazzata di Sergio Bruni   


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Sab 28 Dic - 1:24



Il mare Sergio Bruni

ricordo che questa canzone era sinonimo di canzone dei matusa, era odiata    riascoltata oggi acquista un suo perché, almeno nell'arrangiamento dell'orchestra e coro  

ecco la versione di Giorgio Consolini


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Sab 28 Dic - 1:32



Noi Jula De Palma

lei avrà anche una voce calda e interessante, ma la canzone è una palla mostruosa         

non è che ci guadagni molto nell'interpretazione di Tony Dallara, ma certo che lui aveva un fiato e delle note alte mica male    


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Sab 28 Dic - 1:40




E' vero Mina

eccolo il debutto di Mina a Sanremo    la canzone intendo, il video è sempre tratto dal famoso film che rifaceva il festival per chi non aveva la televisione   
Mina esordisce con questo splendido brano di Salerno-Bindi, inutile aggiungere nulla sullo stile assolutamente innovativo

un po' meno innovativa la versione di Teddy Reno  Suspect   Suspect   Suspect 


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Sab 28 Dic - 1:44



questa dovrebbe essere Mina a quel festival, anche lei col vestito rigorosamente a palloncino     

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 11 di 11 Precedente  1, 2, 3 ... 9, 10, 11

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum