Accedi

Ho dimenticato la password

Ultimi argomenti
» ... e le stelle si fanno guardare
Da miki Ven 3 Mar - 15:23

» Sanremo 2017 - notizie e commenti
Da Saix91 Gio 9 Feb - 15:49

» ...mettiamoci comodi
Da Bellaprincipessa Mer 4 Gen - 11:21

» Addio a.....
Da anna Sab 30 Lug - 12:49

» The Voice of Italy 2016 - Live
Da Saix91 Mar 24 Mag - 15:09

» Eurovision Song Contest 2016 - Semifinali - Finale
Da anna Lun 16 Mag - 18:01

» X Factor 10 Notizie e commenti
Da anna Mer 11 Mag - 18:57

» Il Cinema sulla stampa
Da anna Mer 11 Mag - 18:55

» Il Giradischi
Da ubik Mar 10 Mag - 23:14

» Marco Mengoni
Da anna Sab 7 Mag - 19:59

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Festival di SANREMO 1951-2012

Pagina 5 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 29 Gen - 21:30



Angeli senza cielo Flo Sandon's cantata anche da Vittoria Mongardi di cui però manca la versione

se non ho capito male gli angeli senza cielo sono le bambole Suspect Suspect Suspect

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 29 Gen - 21:49



Arriva il direttore Carla Boni & Gino Latilla a proposito di canzoni demenziali interessanti le foto d'epoca del video



la versione del Quartetto Cetra

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 29 Gen - 22:39

Una bambina sei tu Gino Latilla
c'è però la versione di Natalino Otto   il testo mi sembra vagamente inquietante  Suspect

"...una bambina sei tu, e bambina rimani, non puoi sciupare così un radioso domani, oggi t'illudi perché tutto sembra una favola, ma sei piccola e da piccola sogni ancooooooooooooorrrrrrrrrrrr... tu sei piccola, troppo piccola, devi ancor sooooooooooooognaaaaaaaaaaarrrrrrrrrrrrrrrr..."



Berta filava Carla Boni & Duo Fasano (se si desidera ascoltare bisogna cliccare sul link di youtube in alto nel video)



ho trovato anche la versione di Giorgio Consolini   



non c'entra nulla con la canzone di Gaetano    ma proprio per nulla     

Canzoni alla sbarra Gino Latilla & Duo Fasano

ecco la versione del Quartetto Cetra la seconda parte come sempre è geniale



Un diario Carla Boni 

trovata la versione del Quartetto Cetra ma l'audio è un disastro



Piripicchio e Piripicchia Gino Latilla & Duo Fasano
il Quartetto Cetra invece sì, e riesce a dare dignità a qualsiasi schifezza      



questa c'è

Rose (Oggi i tempi son cambiati) Katyna Ranieri canzone d'atmosfera per un tete-a-tete versione vagamente jazzata



manca nella versione di Vittoria Mongardi


Ultima modifica di ubik il Ven 20 Dic - 20:26, modificato 3 volte

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 29 Gen - 22:45

altro bell'esempio di quasi demenziale



Cirillino ci Carla Boni & Duo Fasano

Il gran cirillo che fu il cirillo di noi cirilli
s'è sviluppato, s'è fidanzato, s'è poi sposato
ed ora è padre di un bel bambino ch'è tutto strilli
cirillino ci, cirillino ci.

Una mattina il bimbo cadde dal seggiolone
un ricciolino spuntò pian piano dal suo testone
prima lui strillò, dopo protestò,
e la sua protesta ben trenta notti durò.

Cirillino ci cirillin, cirillino ci cirillin,
con quel ricciolino sei così carino ma impazzir mi fai notte e dì
cirillino ci cirillin, cirillino ci cirillin,
con la tua mammina, col tuo paparino non si fa così.

Dimmi come stai, dimmi che cos'hai, dimmi cosa vuoi
vuoi la caramella, no, vuoi la balia bella, si,
mi vuoi fare bao, mi vuoi fare ciao, vuoi il biberon
vuoi pigliare moglie, cosa vuoi ancor
cirillino ci cirillin, cirillino ci cirillin,
con quel ricciolino sei così carino cirillino ci.

Si ricercò e si consultò nonno Cirillone
e Cirillone chiamò un dottore, un gran dottore,
che in base al vecchio decreto legge di Cicerone
per cirillo ci sentenziò così

Bisogna farlo cadere ancora dal seggiolone
perchè rientri quel ricciolino nel suo testone
la sentenza un dì poscia si eseguì
mentre il paparino cantava al bimbo così

Cirillini ci cirillin.....................

Tombola di qua, tombola di là, cirillino ci
senza operazione oggi sta benone
vitamina D, vitamina C, lui non sa cos'è
e sul seggiolone lui si sente un re

Cirillino ci cirillin, cirillino ci cirillin
con un sorrisino bacio ogni bambino, cirillino ci.



e ho trovato anche la magica versione del Quartetto Cetra


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 29 Gen - 22:56



Concludo con questa ultima canzone Gioia di vivere di cui mancano sia la versione di Achille Togliani che quella di Gianni Ravera (si, proprio lui, colui che inventò il Disco per l'estate, il Festival di Castrocaro, la Gondola d'oro di Venezia, ...)

in compenso ne ho trovata una versione interpretata magistralmente da Lia Origoni una autentica scoperta anche per me

edit: trovata la noiosissima versione di Achille Togliani   così ho scoperto che è proprio un'altra canzone con lo stesso titolo         mille volte meglio quella sopra   



Ultima modifica di ubik il Ven 20 Dic - 20:33, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Ven 3 Feb - 20:16

Festival di SANREMO 1955

"Il quinto festival della canzone italiana si tenne a Sanremo dal 27 al 29 gennaio1955.

Trasmesso dal secondo programma radiofonico in diretta alle ore 22, è il primo festival trasmesso anche dalla televisione (che però si collega con il Giardino d'Inverno del Casinò Municipale di Sanremo solo alle ore 22:45, al termine del varietà Un due tre di Ugo Tognazzi e Raimondo Vianello).

Questa edizione entra nella storia anche perché è la prima in cui viene usato il playback: infatti Claudio Villa, a causa di un'improvvisa faringite che lo colpisce proprio il giorno della finale, non canta dal vivo ma utilizza la registrazione fonografica del brano. Nonostante ciò, vince lo stesso il festival.

Infine è anche la prima edizione con un ospite non in gara: si tratta del cantautore toscano Odoardo Spadaro che, durante l'ultima serata, viene invitato per recitare i testi delle prime tre canzoni classificate.

Il presentatore, il giornalista Armando Pizzo, viene scelto all'ultimo momento dopo che, nelle settimane precedenti, si era parlato di Mike Bongiorno come conduttore della manifestazione.

Il successo della trasmissione e delle canzoni fu sancito dagli oltre nove milioni di dischi venduti complessivamente...

Vengono presentate 8 canzoni per sera, per i primi due giorni. Al termine di ogni serata i giurati votano e decidono quali sono le 4 canzoni che hanno accesso alla finale e quali vengono eliminate. Durante la terza sera ha luogo la finale.
I giurati erano 285, diversi per ogni serata e così suddivisi: 75 sorteggiati fra il pubblico presente in sala (il loro voto viene moltiplicato per un quinto, perché sono cinque volte più numerosi degli altri), 210 fra gli abbonati
RAI, precisamente 15 per ciascuna delle 14 sedi.

Ogni canzone viene proposta nella stessa sera in due interpretazioni diverse con due diversi arrangiamenti."

wikipedia


Buongiorno tristezza Claudio Villa
canzone prima classificata
per la prima volta al festival arriva il mitico "reuccio", amato/odiato da due generazioni di pubblico (i "matusa" e i "beat"), che sbanca piazzando 3 canzoni nei primi 4 posti
la canzone fu cantata anche da Tullio Pane, in una versione più classica


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Ven 3 Feb - 20:23



Il torrente Claudio Villa

seconda classificata canzone bruttarella certo che Villa era proprio un bravo tenorino

ed ecco la versione di Tullio Pane anche lui niente male come tenore



Ultima modifica di ubik il Lun 10 Dic - 0:31, modificato 2 volte

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Ven 3 Feb - 20:26



Canto nella valle Nuccia Bongiovanni & Bruno Pallesi & Radio Boys

terza classificata, dal vago sapore country

la cantarono anche Natalino Otto & Trio Aurora



presentati dalla voce di Maria Teresa Ruta zia e omonima dell'attuale Maria Teresa Ruta


Ultima modifica di ubik il Lun 10 Dic - 0:34, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Ven 3 Feb - 20:50



Incantatella Claudio Villa

ariecchilo, il Villa, con la canzone quarta classificata dal titolo improbabile dai gorgheggi del reuccio e dalla suggestiva pianola più fisarmonica

trovata anche la seconda versione, di Narciso Parigi



  Suspect Suspect Suspect


Ultima modifica di ubik il Ven 20 Dic - 20:36, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Ven 3 Feb - 20:59

Un cuore Antonio Basurto   non pervenuta

c'è invece la versione di Gianni Ravera, di cui tuttavia non si sentiva la mancanza   comunque Ravera aveva anche una bella voce




pervenuta invece L'ombra nella versione di Marisa Colomber, brano a modo suo suggestivo e darkeggiante Suspect Suspect Suspect 



non c'è la versione di Jula De Palma


Ultima modifica di ubik il Ven 20 Dic - 20:45, modificato 3 volte

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Ven 3 Feb - 21:04



Ci ciu ci (cantava un usignol) Narciso Parigi & Radio Boys

........... sorry, non ci sono più i titoli di una volta

ecco anche la versione di Natalino Otto & Trio Aurora



Ultima modifica di ubik il Ven 20 Dic - 20:52, modificato 2 volte

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Ven 3 Feb - 21:09

Una fotografia nella cornice Antonio Basurto ultima delle finaliste



c'è anche la versione di Natalino Otto   



   finalmente qualche cosa di leggero  

Cantilena del trainante (ancora della serie "grandi titoli"  ) Antonio Basurto, prima delle escluse, antichissima lui però aveva una bella voce

 

Jula De Palma  non ci sta


Ultima modifica di ubik il Ven 20 Dic - 20:59, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 5 Feb - 19:27



Che fai tu luna in ciel Jula De Palma

tra le escluse, una canzone noiosissima cantata anche da Bruno Pallesi


Ultima modifica di ubik il Lun 10 Dic - 0:46, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 5 Feb - 19:35



Era un omino (piccino piccino) Clara Jaione & Radio Boys

questa invece è una buffa canzone che narra dell'atterraggio di un disco volante e del suo occupante

 

ecco la versione di Nella Colombo & Bruno Rosettani & Trio Aurora   



Ultima modifica di ubik il Ven 20 Dic - 21:02, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da ubik il Dom 5 Feb - 19:38

Non penserò che a te Gianni Ravera



trovata anche la versione di Tullio Pane



ma in fondo in fondo, se anche non la trovavo...      vabbè, diciamo un ballabile   


Il primo viaggio Nella Colombo & Bruno Rosettani & Trio Aurora

ecco la versione di Nuccia Bongiovanni & Bruno Pallesi



che tempi! primo viaggio in treno e primo amore       oggi un testo del genere non ha quasi più senso   


Sentiero Bruno Pallesi e Jula De Palma


Ultima modifica di ubik il Sab 21 Dic - 1:21, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival di SANREMO 1951-2012

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum