Accedi

Recuperare la parola d'ordine

Ultimi argomenti
» Sanremo 2017 - notizie e commenti
Da Saix91 Gio 9 Feb - 15:49

» ...mettiamoci comodi
Da Bellaprincipessa Mer 4 Gen - 11:21

» Addio a.....
Da anna Sab 30 Lug - 12:49

» The Voice of Italy 2016 - Live
Da Saix91 Mar 24 Mag - 15:09

» Eurovision Song Contest 2016 - Semifinali - Finale
Da anna Lun 16 Mag - 18:01

» X Factor 10 Notizie e commenti
Da anna Mer 11 Mag - 18:57

» Il Cinema sulla stampa
Da anna Mer 11 Mag - 18:55

» Il Giradischi
Da ubik Mar 10 Mag - 23:14

» Marco Mengoni
Da anna Sab 7 Mag - 19:59

» The Voice of Italy 2016 - Knock Out
Da Saix91 Mer 4 Mag - 21:17

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Sanremo 2012 - articoli e interviste

Pagina 6 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da picpiera il Mar 14 Feb - 19:40

anna ha scritto: brava! portati...

speriamo rimanga in gara Suspect
Spoiler:
me ne porto due

picpiera
inviata specialissima
inviata specialissima

Messaggi : 6649
Data d'iscrizione : 07.03.11
Località : liguria

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da anna il Mar 14 Feb - 19:45

picpiera ha scritto:
speriamo rimanga in gara Suspect
speriamo... non vorrei perdermi il duetto con Fargetta Suspect

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi

anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da anna il Mer 15 Feb - 9:50

Celentano attacca le testate cattoliche
"Chiudete Avvenire e Famiglia cristiana"
Festival al via con Luca e Paolo, Belen e Canalis sostituiscono Ivana Mrazova, l'intervento del Molleggiato è il momento più atteso: se la prende con "i preti", con il settimanale diretto da don Sciortino e con il quotidiano della Cei che aveva criticato il suo cachet. Debutta Rocco Papaleo, sfilano i quattordici cantanti, gara sospesa per un guasto al sistema di voto della giuria demoscopica: domani si canta di nuovo e ne escono quattro



I preti che "non parlano mai del Paradiso, quasi a dare l'impressione che gli uomini siano nati soltanto per morire", giornali come Avvenire e Famiglia Cristiana che "andrebbero chiusi" perché sono "testate ipocrite". Esplode l'Ariston, arriva Celentano. Sirene fragore e boati, comparse che si accasciano al suolo e, quando tutto si placa, dal caos emerge lui.

E' il momento più atteso della prima serata del festival, funestata dalla defezione della modella Ivana Mrazova (vittima di una violenta cervicale e ricoverata per accertamenti) e subito, all'inizio della gara, da un guasto al sistema di voto della giuria popolare (video), un problema tecnico alla centralina. "Andiamo per alzata di mano" scherza Rocco Papaleo, anche lui debutta questa sera, indosso un cappotto e in mano una cartella portadocumenti in stile Monti, è "un conduttore tecnico".

Alla fine, causa guasto tecnico, la gara salta: lo annuncia Morandi poco prima della chiusura, nella seconda serata gli artisti canteranno di nuovo e ne verranno eliminati quattro.

La serata. Il sipario si alza con Luca e Paolo, oltre a inaugurare il festival i due aprono pure il capitolo turpiloquio, la serata sarà scandita da una quantità di "ca...o" (e qualche "vaffan") come mai se ne sono sentiti da queste parti.

La coppia comica che ha animato la passata edizione canta una parodia di Uomini soli dei Pooh in cui invoca il ritorno di Berlusconi perché la satira non ha più argomenti (video). Non sono i soli ex a ripresentarsi sul palco: ci sono pure Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez, anticipate di un giorno (la loro esibizione era in programma per la seconda serata) per sostituire la Mrazova, perché un festival senza ragazze non è dato in natura.

Parte la gara con Dolcenera, poi Bersani e Noemi, Renga e Chiara Civello e Irene Fornaciari, in scaletta ci sarebbero i Marlene Kunz ma all'Ariston arrivano gli effetti speciali, chi assiste da casa viene travolto da un montaggio serrato di immagini di guerra, sul palco ci sono le comparse-vittime, ed ecco lui.

Quando la gara riprende, al termine dell'esibizione di Celentano, è già un po' tardi, dietro le quinte cominciano i malumori, gli artisti finiscono per esibirsi troppo in là, ai Matia Bazar - ad esempio - tocca a mezzanotte e mezza.

Celentano e l'attacco alle testate cattoliche. Accolto da un applauso che diventa ovazione, Celentano se la prende subito con "preti e frati": "Quello che non sopporto è che non parlano mai della cosa più importante e cioè del motivo per cui siamo nati. Quel motivo nel quale è insito il cammino verso il traguardo che segna non la fine dell'esistenza, ma l'inizio di una nuova vita. Preti e frati non parlano mai del Paradiso come se l'uomo fosse nato soltanto per morire ma non è così. Siamo nati per vivere. Preti, siete obbligati a parlare del Paradiso se no vuol dire che abbiamo solo questa vita".

Poi tocca ai "giornali inutili come Avvenire e Famiglia Cristiana, andrebbero chiusi definitivamente", perché "si occupano di politica" invece che "di Dio e dei suoi progetti", "non hanno idea di quanto può essere confortante per i malati leggere di ciò che Dio ci ha promesso. Famiglia cristiana e Avvenire non la pensano così, per loro discorso di Dio occupa poco spazio, lo spazio delle loro testate ipocrite come le critiche che fanno a uno come Don Gallo - insiste il cantante - che ha dedicato la sua vita ad aiutare gli ultimi. E di ultimi ce ne sono tanti, come gli operai che dall'8 dicembre stazionano giorno e notte al freddo e al gelo alla stazione centrale di Milano per protestare contro la cancellazione dei vagoni letto".

La Consulta e "il potere del popolo". Una performance lunghissima - come ampiamente annunciato - e interrotta ogni tanto da canzoni, poi ce n'è anche per la Consulta che ha bocciato i referendum abrogativi della legge elettorale: "Di Pietro, Parisi, Segni hanno raccolto un milione duecentomila firme che la Consulta ha buttato nel cestino. C'é qualcosa che non va: o è la Consulta che sbaglia o bisogna cambiare vocabolario".

ubito prima, Papaleo aveva letto che "la Costituzione italiana sancisce che il potere sovrano appartiene al popolo che esercita un potere pieno e indipendente". E Morandi condivide: "Bocciando il referendum la Consulta ha tolto la parola ai cittadini", dice il conduttore, inserendosi in un botta e risposta fra Celentano e Pupo che all'improvviso spunta dal pubblico simulando di contestare Adriano. Che mette sull'avviso il direttore generale della Rai, Lorenza Lei: "Guardi che con queste cose che ha detto Morandi sulla Consulta io non c'entro niente, le ha dette lui". E Morandi: "E' vero, le ha scritte lui ma le ho dette io".

Adriano ne ha anche per il dg: "Ho capito perché si chiama Lei, perché vuole mantenere le distanze: anche con Michele Santoro... l'ha distanziato mica male". Morandi commenta. "Anche lì non è stata una cosa molto bella". E ancora Celentano. "Non dirai mica che la Rai censura?".

Breve intervento della Canalis durante la performance di Celentano, entra in scena a piedi scalzi, a Celentano che le chiede come si chiami risponde "Italia", lui la invita a restare "un po' qui", lei dice di non potere perché le cose non vanno bene e io sto perdendo la mia bellezza". "Tornerai?", chiede Celentano. "Sì, se gli italiani lo vorranno". E lascia la scena ad Adriano.

repubblica.it

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi

anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da anna il Mer 15 Feb - 11:03

Ascolti Tv martedì 14 febbraio 2012: Festival di Sanremo a 14,378 mln (48.50%) e 8,451 (55.23%)

La prima serata del 62° Festival di Sanremo (live - fotogallery - recensione critica - video delle canzoni), condotta da Gianni Morandi e Rocco Papaleo, con Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis e ospite Adriano Celentano, ha totalizzato nella prima parte un ascolto di 14.378.000 telespettatori, share 48,50% e nella seconda, 8.451.000 55,23%. Il netto tra le due parti è di 12.762.000 49,70% di share.
...

tvblog.it

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi

anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da anna il Mer 15 Feb - 14:28

Dopo Celentano la Rai commissaria il Festival. Arriva Marano a “coordinare”

Le bombe di Celentano fanno volare gli ascolti (48% di share) e contemporaneamente esplodere la Rai. Il giorno dopo gli attacchi alla Chiesa, ai giornali cattolici, alla Corte costituzionale per la bocciatura dei quesiti referendari, al direttore generale Rai Lorenza Lei per la perdita di Santoro, Viale Mazzini è un campo di battaglia.

Mauro Mazza ieri sera non si è alzato ad applaudire Celentano. Poi si è assentato qualche minuto, verosimilmente raggiunto da una telefonata dei vertici. Stamattina ha cercato di prendere le distanze: “La chiusura di un qualsiasi giornale non si invoca mai: sono cose brutte e ad ascoltarle si avvertono i brividi lungo la schiena. Se fossimo di fronte a un filosofo contemporaneo, come Sgalambro o Cacciari potremmo discutere, contrastare. Ma la chiusura di un qualsiasi giornale non si invoca mai. Celentano è un grande cantante, ma un pessimo tele-comunicatore”.

Non è bastato però, la Lei ha commissariato il Festival: un breve comunicato stampa informa che “vista la situazione che si è venuta a creare” si è deciso “di inviare il vice direttore per l’offerta, Antonio Marano, a coordinare con potere d’intervento il lavoro del Festival di Sanremo”. Non era mai successo: è l’ennesimo segno di un’azienda allo sbando. Mazza prende la parola durante una conferenza stampa, addirittura rimandata di un’ora. Si arrampica sugli specchi: “Nei compiti istituzionali di Marano c’è il coordinamento dell’offerta televisiva. Di fronte alla complessità della macchina, dell’apparato tecnico, anche ad alcune difficoltà riscontrate ieri sera. Viene a darci una mano, lo aspettiamo. Quando abbiamo sottoscritto il contratto di Celentano, sapevamo chi era. Resto meravigliato da tanta meraviglia. Era prevista testualmente la libertà d’espressione dell’artista. Si può valutare se abbia usato bene questa libertà, travalicando il codice etico. Come dare del deficiente a un collega”. E continua: “Io ho cominciato a lavorare al Secolo d’Italia, qualcuno voleva chiuderlo con le bombe: so di cosa si tratta. E’ singolare che Celentano abbia parlato di censura della Rai, mentre era sul palco a dire quello che voleva. Io sono per la libertà d’espressione, anche quando non le idee espresse non coincidono con le mie. Vale per Celentano, vale anche per Luca e Paolo: troppo scurrili. Auguro loro buon lavoro nelle reti che ci fanno concorrenza. E dove abitualmente non fanno satira su premier con loden o senza o ex premier con o senza capelli”. Chissà dov’era l’anno scorso, il direttore di Rai Uno: i due hanno fatto esattamente la stessa cosa. Mazza in ogni caso avverte Marano: “Leggo nella nota che ha potere d’intervento, ma la direzione artistica ha un percorso già tracciato”. E difende Celentano: “una performance fantastica. Ha parlato, ha cantato. Ha avuto coraggio, cantando del bel rock: quanto alle ingiurie, ricordiamoci anche che cosa ha scritto Grasso”.

Arrabbiatissimi i vescovi, che replicano con una nota del Sir, l’agenzia stampa della Cei. “I giudizi di Adriano Celentano su due testate cattoliche nazionali da lui accusate di ipocrisia, di parlare di politica e non di Dio, sono stati la prova di un vuoto che è anche dentro di lui”. E ancora: “Vuoto di conoscenza di ciò che le testate cattoliche professionalmente sono e vuoto di conoscenza del servizio che esse svolgono per la crescita umana, culturale e spirituale della società tutta”. Vogliono le scuse del Molleggiato. Difficile pensare che arriveranno. Ora bisogna capire se lui tornerà sul palco (o se lo fanno tornare). Ancora più dura la replica di Famiglia Cristiana: “Adriano Celentano è solo un piccolo attivista dell’ipocrisia, un finto esegeta della morale cristiana che sfrutta la tv per esercitare le sue vendette private”.

E volano giudizi anche dal mondo politico. Lupi, Formigoni, Letta, Buttiglione: molti esponenti di area cattolica hanno criticato l’intervento di Celentano, giudicato, nel migliore dei casi, “un artista al tramonto”. Fa eccezione al coro, per una volta, Sandro Bondi, che così ha commentato: “Al di là di certe sgradevoli provocazioni, l’apparizione ieri sera al festival di Sanremo di Adriano Celentano può essere letta come un imprevedibile e commovente discorso sulla fede, un discorso pieno di pietà religiosa sulla vita e sulla morte, un discorso sull’amore che è il segno distintivo del cristianesimo. Mai in uno spettacolo pubblico così popolare era stato elevato un grido così vibrante in difesa di una fede autentica”.

Ilfattoquotidiano

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi

anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da anna il Gio 16 Feb - 12:45

Seconda serata, ascolti in calo
la Champions insidia le canzoni
La media di ieri sera è stata di 9 milioni 200 mila spettatori e il 39,27% di share. Lo scorso anno era stata di 10 milioni 144 mila e il 42,67%. A dare filo da torcere all'appuntamento post-Celentano il macth Milan-Arsenal che ha incollato a RaiDue quasi 4 milioni di appasionati con il 12,26% di share


Flessione negli ascolti della seconda serata del festival di Sanremo, a conclusione di una giornata di tensione e polemiche seguìte all'esibizione del Mollegiato. Nella prima parte è stata seguita da 11.055.000 telespettatori con il 37,29% di share, nella seconda parte da 6.024.000 telespettatori con il 47,07%% di share. Rispetto all'edizione 2011 si registra un calo di un milione di spettatori nella prima parte (l'anno passato erano stati 12 milioni 56mila, 39,28% di share) e di due milioni di spettatori nella seconda (nella scorsa edizione erano stati 8 milioni 65 mila con il 49,64% di share). La media ponderata degli ascolti di ieri è pari a 9 milioni 200 mila spettatori con il 39.27% di share; nel 2011 era stata di 10 milioni 144 mila con il 42.67%. A dare filo da torcere alla serata del dopo-Celentano, che ha visto esibirsi all'Ariston di nuovo tutti i big e gli otto giovani, è stata in particolare la Champions League: il match Milan-Arsenal, vinto dai rossoneri per 4 a 0, ha incollato a RaiDue quasi 4 milioni di appassionati (3 milioni 919 mila) con il 12.26% di share.

La gara e gli eliminati. L'eliminazione di Gigi D'Alessio e Loredana Bertè, Pierdavide Carone e Lucio Dalla, Marlene Kuntz e Irene Fornaciari è la notizia della seconda serata che ha visto la partenza della gara dopo i problemi registrati dal meccanismo di voto nella prima. Un'eliminazione provvisoria, in realtà, visto che il regolamento prevede il ripescaggio di due dei quattro eliminati già questa sera, tramite televoto. Meno incertezze nelle esibizioni dei Big rispetto alla serata d'esordio. Nina Zilli e Noemi, Francesco Renga, Arisa, i Matia Bazar, Dolcenera, Eugenio Finardi, Emma, Samuele Bersani, Chiara Civello si giocheranno, insieme ai due ripescati, le loro carte nelle prossime serate.

I Giovani, promossi e bocciati. Ma la serata ha segnato anche il debutto degli otto Giovani, anch'essi sottoposti al voto della giuria popolare che ne doveva promuovere solo quattro: alla fine i consensi sono andati a Alessandro Casillo, gli Iohosemprevoglia, Erica Mou e Marco Guazzone. Casillo ha 15 anni, è molto amato dalle ragazzine che lo hanno consociuto al talent show di Canale 5 Io canto, gli IIohosemprevoglia hanno un pezzo orecchiabile, Erica Mou è già avviata verso una carriera professionale, Marco Guazzone è un ragazzo che ha stile e un pezzo interessante.

La farfalla di Belen. Sul piano della cronaca, dopo gli sconquassi di Celentano, ci si è accontentati della farfalla di Belen. Tornata sul palco, insieme a Elisabetta Canalis, la showgirl ha indossato un vestito con uno spacco vertiginoso che lasciava scoperto l'inguine con una farfalla tatuata. Un'immagine che ha fatto impazzire il web, dove si è aperto il dibattito: aveva o no le mutandine? Presto la voce è arrivata sul palco, tant'è che la stessa Belen ha deto "ce li ho, ce li ho", sottinteso: gli slip.

Gli ospiti. Gli ospiti comici di questa serata sono stati I soliti idioti, cioè Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio. Con qualche timore, viste le polemiche seguìte al linguaggio troppo scurrile di Luca e Paolo, ospiti della prima serata. Il lessico dei Soliti idioti non è propriamente in linea con il galateo e a parte qualche conferma (un paio di parolace e alcuni ammiccamenti volgari) i due si sono prodotti in una serie di gag strapaesane su razzismo e omosessualità, oltre a uno sketch in cui si ironizzava sul salvataggio dell'aspirante suicida compiuto da Pippo Baudo nel festival del 1995.

E Ivana c'è. La seconda serata ha visto anche il debutto di Ivana Mrazova, bloccata nella prima puntata da un torcicollo monstre. Ha fatto il suo compitino, producendosi in un balletto che sicuramente non è la sua specialità. Rocco Papaleo si sta guadagnando meritatamente uno spazio importante in questa edizione: ieri sera è stato lui a dare un tono diverso e originale alla lunga sequenza di canzoni in gara (fra big e giovani erano in tutto ventidue) dimostrando che la sua è stata una scelta felice

repubblica.it

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi

anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da anna il Gio 16 Feb - 15:42

Victoria Cabello demolisce il Festival: «Spettacolo di dilettanti

Victoria Cabello demolisce il Festival di Sanremo, tassello per tassello. E ora c’è solo da augurarsi una cosa: che per coerenza, il suo Quelli che il calcio non cavalchi la kermesse con ospitate. Le può lasciare tranquillamente a Rai1. Fa piacere, fra l’altro, che una che lavora per la Rai non si unisca al coro di chi cerca di trovare il buono e di salvar l’insalvabile.
In un’intervista pubblicata oggi dal Fatto quotidiano, la Cabello non risparmia niente e nessuno (i riferimenti sono, per naturali ragioni cronologiche, alla prima serata):
«Zero assoluto. Rispetto Celentano, merita i suoi spazi e libertà illimitata, ma quel palco è per le canzoni e i cantanti. Il suo intervento ha ammazzato la serata e falsato la gara. Ho visto uno spettacolo incredibile: i giurati che non votano, i microfoni che non funzionano, le vallette riciclate. Un anno di preparazione per cosa? Si ricordano che c’è un foglio chiamato scaletta?»

E Victoria rincara:
«Stavolta il Festival ha dimostrato com’è la televisione italiana e cos’è il servizio pubblico: un insieme di robette fatte malissimo. […] Dispiace per tante e brave persone che ci lavoravano, ma la sensazione è stata di guardare uno spettacolo di dilettanti. Tutto sbagliato, tutto vecchio, tutto terribilmente noioso».
Critiche spietate e dure, niente affatto dissimili da quelle che abbiamo riservato al Festival in questi primi due giorni. Ma se provengono da chi in Rai ci lavora, naturalmente, hanno tutto un altro sapore. E siccome Victoria il suo Festival l’ha fatto, non potranno dire - almeno a lei - che critica perché rosica.

tvblog

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi

anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da piergiorgio il Gio 16 Feb - 15:54

stimo tantissimo la Cabello, non condivido il suo giudizio, alla fine è un giudizio di gusto.
a me le cose perfettine non mi divertono, qualche intoppo è divertente, mette pepe. poi data la platea se grazie a Celentano qualcuno ha un po riflettuto ben venga. alla fine s.remo per gli italiani è solo un sottofondo per fare quattro battute qui e li, mica una cosa seria, ma poi c è qualcosa di serio in Italia? a parte le ruberie che sono cosa serissima per chi le fa e poi per chi le subisce anche se + o meno consapevole.

piergiorgio
cometa
cometa

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 04.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da Lucy Gordon il Gio 16 Feb - 16:06

La Cabello non l'ho mai digerita, perciò quel che dice non mi tange.........non ti curar di loro , ma guarda e passa.....


.....quello nvece che mi sta delundendo e non poco è Alessandro Cattelan...presumo che a breve entrerà nel club come Victoria.........è vero come una banconota da un euro e mezzo...............

................oggi nel suo programma 105 all'una, parllando delle cose interessanti di sanremo cita:

1 la patata di belen
2 l'unico secondo lui interessante, cioè Guazzone Suspect

Come già ben riportato da Straw, lo spudorato "copiatore" dei Muse.

Allora Cattelan ...già hai rotto le palle con quella marifregna di cianfresca che citi ogni tre per due solo perchè è brutto clone di Adele, le hai strarotte con il plagio clamoroso del nostro giovanotto ai danni di tale Bruce S.....adesso sti spertichi in lodi con un altro emulatore in erba????!!!!

Chissà che bei regali arrivano dalle major a Natale.


fangala a tutti...............oggi mi girano......occhio

Lucy Gordon
agente critico
agente critico

Messaggi : 2903
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da anna il Gio 16 Feb - 16:14

secondo me invece Vicky dice una cosa molto importante, Sanremo è solo un prodotto televisivo e ci sono spettacoli fatti bene ( esempio Il più grande spettacolo dopo il we a prescindere se piaccia o meno Fiorello) e spettacoli fatti male
Io penso che quest'anno Sanremo sia fatto male in maniera dilettantesca e parlo esclusivamente di prodotto televisivo non del contenuto, quello piace o no secondo i propri gusti

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi

anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da Lucy Gordon il Gio 16 Feb - 17:08




Lucy Gordon
agente critico
agente critico

Messaggi : 2903
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da anna il Gio 16 Feb - 19:17

SANREMO 2012
Attuale classifica pezzi sanremesi iTunes:
1 Sono solo parole - Noemi
2 Non è l'inferno - Emma
3 La notte - Arisa
4 Per sempre - Nina Zilli
5 La tua bellezza - Francesco Renga
6 Nanì - Pierdavide Carone e Lucio Dalla
7 Ci vediamo a casa - Dolcenera

fb

sono contenta per Noemi sta andando benissimo in tutte le classifiche anche se penso che per la vittoria finale non ci siano speranze contro le corazzate amiciane
quello che conta è che abbia risultati duraturi oltre Sanremo

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi

anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da picpiera il Gio 16 Feb - 19:50

Ma Sanremo non è Sanremo senza il solito caso delle somiglianze La sala stampa dell’Ariston nei giorni scorsi ha fatto notare la somiglianza dell’inciso di “Sei tu”, la canzone dei Matia Bazar, con quello di “Addio alle armi”, brano del 2006 di Mario Venuti. Effettivamente la somiglianza è parecchia, ma come diciamo sempre, quello delle somiglianze e dei presunti plagi è una storia complessa. A voi il giudizio.
http://euromusica.wordpress.com/



picpiera
inviata specialissima
inviata specialissima

Messaggi : 6649
Data d'iscrizione : 07.03.11
Località : liguria

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da Lucy Gordon il Ven 17 Feb - 9:58

Aggiornamento classifica ITunes


notare Arisa come sgaloppa.....Noemi sempre più prima...e l'entrata di Patty Smith dopo l'esibizione di ieri sera..........incredibbule



Lucy Gordon
agente critico
agente critico

Messaggi : 2903
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da anna il Ven 17 Feb - 11:55

Ascolti Tv giovedì 16 febbraio 2012: Il Festival di Sanremo a 12,770 mln (45.62%) e 6,533 (57.16%)

La terza serata del 62° Festival di Sanremo (live - fotogallery), condotta da Gianni Morandi con Rocco Papaleo e la partecipazione di Ivana Mrazova, che ha ripescato Pierdavide Carone-Lucio Dalla e Gigi D’Alessio-Loredana Bertè, è stata seguita nella prima parte da 12.770.000 telespettatori, share 45,62% e nella seconda da 6.533.000 57,16%. La media ponderata è pari a 10.540.000 47,76%.
...

tvblog

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi

anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sanremo 2012 - articoli e interviste

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum