Accedi

Ho dimenticato la password

Ultimi argomenti
» ... e le stelle si fanno guardare
Da miki Ven 3 Mar - 15:23

» Sanremo 2017 - notizie e commenti
Da Saix91 Gio 9 Feb - 15:49

» ...mettiamoci comodi
Da Bellaprincipessa Mer 4 Gen - 11:21

» Addio a.....
Da anna Sab 30 Lug - 12:49

» The Voice of Italy 2016 - Live
Da Saix91 Mar 24 Mag - 15:09

» Eurovision Song Contest 2016 - Semifinali - Finale
Da anna Lun 16 Mag - 18:01

» X Factor 10 Notizie e commenti
Da anna Mer 11 Mag - 18:57

» Il Cinema sulla stampa
Da anna Mer 11 Mag - 18:55

» Il Giradischi
Da ubik Mar 10 Mag - 23:14

» Marco Mengoni
Da anna Sab 7 Mag - 19:59

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



I Film di DarkOver

Pagina 2 di 32 Precedente  1, 2, 3 ... 17 ... 32  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da istinto il Mar 8 Mar - 18:01

avatar
istinto
meteorite
meteorite

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 08.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da ubik il Mar 8 Mar - 21:57

Lucy Gordon ha scritto:...fate guadagnare qualcosa alla regista Debra Granik
Guardate come va vestita ...
foto piuttosto convincente in effetti...

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da Strawberry Fields il Mer 9 Mar - 13:47

Ho visto A Single Man ... che magnifica interpretazione ... peccato che io non riesca a seguire in lingua originale, sicuramente col doppiaggio ha perso qualcosa ...

Non ho potuto non riconoscermi nel monologo iniziale ... quello sul "risveglio mattutino" ...
avatar
Strawberry Fields
satellite artificiale
satellite artificiale

Messaggi : 1139
Data d'iscrizione : 06.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da Lucy Gordon il Gio 10 Mar - 12:29

Strawberry Fields ha scritto:Ho visto A Single Man ... che magnifica interpretazione ... peccato che io non riesca a seguire in lingua originale, sicuramente col doppiaggio ha perso qualcosa ...

Non ho potuto non riconoscermi nel monologo iniziale ... quello sul "risveglio mattutino" ...

Grande Colin in effetti, sicuramente la sua miglior interpretazione. Anche se il film risente un pò troppo della mania estetica del regista, ma conoscendo il background di Tom Ford non poteva essere altrimenti.

Domandona!!!!!!!!!



Chi ha visto "Black Swan-Il Cigno nero"? E se si , cosa ne pensate?


Apriamo un dibattito
avatar
Lucy Gordon
agente critico
agente critico

Messaggi : 2903
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da valestella817 il Gio 10 Mar - 13:00

Lucy Gordon ha scritto:

Domandona!!!!!!!!!



Chi ha visto "Black Swan-Il Cigno nero"? E se si , cosa ne pensate?


Apriamo un dibattito

La critica l'ha distrutto ma io l'ho visto e adorato: è molto "teatrale" ed angosciante nel suo scavare nelle debolezze, nelle ossessioni e nelle paure umane. La tematica, dal punto di vista psicoanalitico, è quella del doppio, del bene e del male e viene portata avanti attraverso il parallelismo con il cigno bianco e quello nero del balletto di Čajkovskij :la ricerca ossessiva della perfezione artistica porta la protagonista a scavare dentro sé stessa fino a far emergere un lato oscuro autodistruttivo. Forse la trama può sembrare (ed è) un po' scontata così come il finale è di facile deduzione già all'inizio del film. La mia impressione, a tal proposito, è che l'intento del regista sia quello di inscenare e dare rappresentazione alle fragilità umane più che quello, il più delle volte velleitario, di approfondirle e darne una spiegazione razionale. Considerazioni a parte vale la pena vederlo anche solo per la notevole interpretazione della Portman, oscar meritatissimo. Belle anche le musiche che vanno in crescendo e seguono il filo della tensione latente che poi esplode il un finale forte e drammatico. Sintetizzando :uno dei più bei film che ho visto ultimamente.


Ultima modifica di valestella817 il Ven 11 Mar - 1:41, modificato 1 volta
avatar
valestella817
meteorite
meteorite

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da valestella817 il Gio 10 Mar - 13:39



"La donna che canta"
Questo è un film che ho visto ultimamente, era in programmazione in pochissime sale ma candidato all'oscar come miglior film straniero ( il regista,geniale, è canadese). Se vi capita è assolutamente da vedere, veramente bello quanto sconvolgente nel finale...
avatar
valestella817
meteorite
meteorite

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da picpiera il Gio 10 Mar - 19:40

mi piace Colin Firth grazie per la segnalazione cercherò "A single man" in quanto "Discorso del Re" qui da me non lo danno c'è "Il cigno nero" e "The Figter" il primo l'ho visto per sbaglio ma non è assolutamente il mio genere e non mi è piaciuto il secondo andrò in settimana
avatar
picpiera
inviata specialissima
inviata specialissima

Messaggi : 6649
Data d'iscrizione : 07.03.11
Località : liguria

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da picpiera il Gio 10 Mar - 19:57

@Vallestella817
come ho già detto ho visto "Il Cigno Nero", non mi è piaciuto, il film l'ho trovato scontatissimo. Credo tu abbia spiegato benissimo ciò che voleva rappresentare il registra ma io purtroppo ho trovato il tutto un po confuso e a tratti noioso la madre poi cosa voleva rappresentare non lo so.
Nella seconda parte è andato verso il film Horror...troppo scenografico.
Il film era imperniato tutto sulla Portaman, sinceramente non so se meritava l'oscar, non la adoro particolarmente e comunque un piccolo oscar l'avrei dato a Cassel, sempre giusto nel ruolo giusto e con quella faccia particolare
avatar
picpiera
inviata specialissima
inviata specialissima

Messaggi : 6649
Data d'iscrizione : 07.03.11
Località : liguria

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da valestella817 il Gio 10 Mar - 21:56

picpiera ha scritto:@Vallestella817
come ho già detto ho visto "Il Cigno Nero", non mi è piaciuto, il film l'ho trovato scontatissimo. Credo tu abbia spiegato benissimo ciò che voleva rappresentare il registra ma io purtroppo ho trovato il tutto un po confuso e a tratti noioso la madre poi cosa voleva rappresentare non lo so.
Nella seconda parte è andato verso il film Horror...troppo scenografico.
Il film era imperniato tutto sulla Portaman, sinceramente non so se meritava l'oscar, non la adoro particolarmente e comunque un piccolo oscar l'avrei dato a Cassel, sempre giusto nel ruolo giusto e con quella faccia particolare

Ammetto che la figura della madre era piuttosto inquietante e, a tratti, eccessiva ...
Io ho letto il rapporto possessivo/ossessivo tra madre e figlia come un tentativo di rappresentare una sorta di passaggio dall'adolescenza, fase innocente candida e pura, alla maturità, fase in cui emergono le reali paure e sfide della vita di cui il ruolo del cigno nero, attribuito alla protagonista, ne è l'astratta rappresentazione... regge?
In quanto alla svolta horror del finale secondo me è perfettamente coerente con la trama: a mano a mano che si prosegue nella ricerca del proprio lato oscuro, nell'ossessione e nella psicotica follia che deriva dalla discesa nell'inferno del proprio io, la fotografia l'ambientazione e le inquadrature si fanno più tetre, macabre quasi oniriche, una chiara quanto spettacolare espressione degli incubi, delle paure ma anche dei desideri inconfessabili e inaccettabili della protagonista. Manie, ansie e pulsioni che da immaginazione diventano realtà e viceversa.
Insomma de gustibus, come al solito. Io ho sempre amato il tema del doppio esistenziale e ho apprezzato la rappresentazione data dal regista ma , per dire, l'amica con cui sono andata a vederlo mi ha detto le stesse cose che hai scritto tu...
ps. Cassel, gran figo!
avatar
valestella817
meteorite
meteorite

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da Lucy Gordon il Dom 13 Mar - 0:32

Allora ho visto il film. " I ragazzi Stanno Bnene"

Solito cinemino per amatori. Solito schermo ridotto .

La prima mezz'ora ho pensato che non fosse un gran che: la storia non mi stava destando particolare interesse, sembrava un brutto "appiccicamento" di varie situazioni d'ambiente mal raccordate; alcune scene evitabili messe li per far scalpore, ma niente di più. Poi la storia ha cominciato ad avere una sua logica, i dialoghi si sono fatti ben più interessanti e ho capito che il film come un diesel della nuova generazione ( aver avuto un papà meccanico vedete che è servito) stava prendendo il via.
Alla fine sono uscita veramente soddisfatta per aver visto un gran bel film.
La storia cinematografica è piena di film sul tema LGBT, ma non penso di essere smentita se dico che la quasi totalità di essi sono pieni di stereotipi e finali tragici. Questo è finalmente sincero. Non ci sono pregiudizi, vediamo una coppia lesbo che ha già passato il periodo di affermazione nella società ( " vedrai risolveremo anche questa " unica citazione riferita a brutti periodi trascorsi) e sta vivendo il tran tran come qualsiasi altra famiglia con normali problemi di rapporto con i figli. Tranne quando all'interno di questo equilibrio si innesta un imprevisto. Stop della trama non vi dico altro.
Onestà e sincerità, questi i temi dominanti della storia. La regista in pratica ci ha raccontato una parte della sua vita e lo ha fatto con obbiettività disarmante, ci ha presentato i dubbi di un rapporto gay in un contesto famigliare complesso e quanto questo rischia di incrinarsi quando certi situazioni si complicano, inoltre ha messo in discussione la propria vita per poter poi arrivare ad una conclusione tanto semplice quanto grandiosa. L'amore è il bene più grande.
Veniamo alle disquisizioni tecniche: la regia non è niente di particolare, non ci sono inquadrature originali ne movimenti degni di nota, ma non è questo l'intento del film. La storia, i dialoghi e le interpretazioni sono le parti essenziali. Dialoghi che tengono incollati allo schermo, personaggi credibili ben recitati e che fanno entrare in empatia il pubblico con loro. Questi i meriti della vicenda.
Annette Benning e Julianne Moore su tutti. Premi e nomination strameritati. Annette in particolare rende il personaggio Nic definito in ogni particolare, è lei la parte maschile della coppia e lo fa capire in ogni suo movimento e atteggiamento, la Moore invece rende il personaggio Jules veramente frastornato è pieno di incertezze, Mark Ruffalo mi è sembrato scostante, forse qualche scena andava rifatta, ma nell'insieme prestazione positiva; il personaggio immaturo e con la classica crisi esistenziale del cinquattenne gli si addice. In alcuni frangenti la narrazione diventa oltremodo sboccata, una battuta di Nic è da cineteca .
In conclusione la Cholodenko non è una grande regista, ma cavolo se sà scrivere bene.
avatar
Lucy Gordon
agente critico
agente critico

Messaggi : 2903
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da ubik il Gio 24 Mar - 19:34




_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da Lucy Gordon il Gio 24 Mar - 22:30

ubik ha scritto:



paraculo Moretti sto giro......ha fatto leggere lo script in vaticano prima girare il film
avatar
Lucy Gordon
agente critico
agente critico

Messaggi : 2903
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da Lucy Gordon il Dom 3 Apr - 22:51

A dir la verità io stasera ero entrata per segnalarvi questo film poi mi sono messa a scrivere altro,
ma è normale.


Metti un pomeriggio con una amica che butta la di vedere al cinema un film coreano ...metti che per non sembrare scortese le dici di si ........... e alla fine metti che uscite dal cinema sei senza fiato ...........

..............se potete, andate a vederlo, poi mi ringrazierete come io ho fatto con la mia amica.







avatar
Lucy Gordon
agente critico
agente critico

Messaggi : 2903
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da Zoe il Lun 4 Apr - 20:47

Lucy Gordon ha scritto: se potete, andate a vederlo, poi mi ringrazierete come io ho fatto con la mia amica.

bene, seguirò il tuo consiglio e andrò a vederlo

Lucy, hai visto Non lasciarmi? Che cosa ne pensi?
avatar
Zoe
cometa
cometa

Messaggi : 445
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da ubik il Lun 4 Apr - 21:03

@ zoe: mi è stato riferito avere alcuni tratti in comune con "Quel che resta del giorno" tratto da un altro libro dello stesso autore

alcuni spunti interessanti e una noia mortale Suspect Suspect

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: I Film di DarkOver

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 32 Precedente  1, 2, 3 ... 17 ... 32  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum