Accedi

Ho dimenticato la password

Ultimi argomenti
» ... e le stelle si fanno guardare
Da miki Ven 3 Mar - 15:23

» Sanremo 2017 - notizie e commenti
Da Saix91 Gio 9 Feb - 15:49

» ...mettiamoci comodi
Da Bellaprincipessa Mer 4 Gen - 11:21

» Addio a.....
Da anna Sab 30 Lug - 12:49

» The Voice of Italy 2016 - Live
Da Saix91 Mar 24 Mag - 15:09

» Eurovision Song Contest 2016 - Semifinali - Finale
Da anna Lun 16 Mag - 18:01

» X Factor 10 Notizie e commenti
Da anna Mer 11 Mag - 18:57

» Il Cinema sulla stampa
Da anna Mer 11 Mag - 18:55

» Il Giradischi
Da ubik Mar 10 Mag - 23:14

» Marco Mengoni
Da anna Sab 7 Mag - 19:59

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Pagina 1 di 67 1, 2, 3 ... 34 ... 67  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 19:22

Lugano (Svizzera) 1956

l'Italia partecipa con due canzoni (ma anche la Svizzera, se è per quello )


una è Aprite le finestre, cantata da Franca Raimondi, canzone piuttosto nota all'epoca una autentica anticaglia musicale




l'altra arrivò seconda Tonina Torrielli canta Amami se vuoi (audace ), interessante la composizione e l'arrangiamento orchestrale, lei sembra antica come abacuc




vince la Svizzera, con Lys Assia che canta Refrain molto interessante la ripresa televisiva dell'epoca, praticamente una fotografia canterina, dire che la trasmissione fosse ingessata è un eufemismo



Ultima modifica di ubik il Ven 30 Mar - 18:42, modificato 3 volte

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 19:36

sempre nel 1956

la Germania presenta questo brano, che posto perchè mi ha incuriosito non certo per la sua bellezza

sembra richiamare la costruzione delle canzoni di Kurt Weill, il teatro cabaret, anche se ciò appare nelle intenzioni , molto meno nel risultato




questa canzone del Lussemburgo la posto invece proprio perchè mi piace per lo meno, con il suo ritmo, si discosta dal resto che, fidatevi, gronda mellassa allo stato puro




a questo riguardo posto questo brano del Belgio

l'apoteosiiiiii delle nozze, l'apologia del matrimonio in abito bianco all'ascolto si aggiunge lo spasso di poter leggere il testo (in francese) facile da tradurre e che fa veramente scompisciare


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 19:43

ot
certo che Rabagliati, tutt'altra classe

(era il 1940)


_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 19:50

Francoforte sul Meno (Germania) 1957

L'Italia partecipa con Nunzio Gallo che canta Corde della mia chitarra (no, non propriamente questa )

a tratti sembra una romanza di un'opera di Puccini e lui canta da tenore, se non ricordo male per un periodo ci fu anche una vera e propria rivalità col reuccio, Claudio Villa
Gallo arriverà sesto

in questa edizione tra i vari direttori d'orchestra partecipò il Maestro Armando Trovaioli




vinsero i Paesi Bassi con l'imbarazzante canzone che riproduce il video sottostante la cantante è caruccia e ha un look discreto



_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 19:57

sempre nel 1957

c'è veramente ben poco di interessante, a parte questa soprano che rappresenta il Regno Unito e che permette di intuire in che senso i Beatles hanno rivoluzionato il mondo della musica leggera inglese

che bella canzone da miusicol



il cantante del Belgio lo posto solo per la strabiliante espressività e per la pettinatura


fischetta e intona un simpatico jodle



infine il cantante dell'Austria (chissà come mai arrivato ultimo quell'anno ) solo per chiedere se c'è qualcuno che conosce il tedesco e che sa dirmi cosa chiede il nostro al piccolo pony (Wohin?)



Ultima modifica di ubik il Ven 30 Mar - 18:49, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da anna il Dom 6 Mar - 20:57

ma che ha in testa? un tuopè/colbacco? oltrettto mi sembra che la cofana abbia un colore diverso dai capelli sotto


non conosco il tedesco

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi
avatar
anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 21:51

Hilversum (Paesi Bassi) 1958
all'Eurofestival per l'Italia viene spedito Domenico Modugno con Nel blu dipinto di blu (Volare) sull'onda del successo avuto dopo il festival di Sanremo

arriverà terzo




vince la Francia con questo cantante sul tubo qualcuno l'ha paragonato a Pee Wee Herman

...



in questo caso l'orchestra fu diretta dal Maestro Franck Pourcel, molto noto all'epoca


Ultima modifica di ubik il Ven 30 Mar - 19:02, modificato 2 volte

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da anna il Dom 6 Mar - 23:01

spulciando nel '58 ho trovato un'autentica chicca,si tratta nientepopodimenochè della vincitrice della prima edizione dell'Eurovision song contest,Lys Assia dalla Svizzera
che nel 1958 arriva seconda con Giorgio,un brano che attinge all'opera con citazioni stilistiche,e bazzica anche nell'operetta e nella canzone popolare attingendo a qualche luogo comune.
Brano gradevolissimo,interpretazione anche spiritosa insomma a me è piaciuta


_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi
avatar
anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 23:12

anna ha scritto:...Lys Assia dalla Svizzera che nel 1958 arriva seconda con Giorgio...
il testo è un autentico capolavoro

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 23:33

Cannes (Francia) 1959

per il secondo anno di seguito l'Italia presenta Domenico Modugno all'Eurofestival, questa volta con Piove (Ciao ciao bambina)

bellissima canzone, e bellissima l'introduzione quando l'orchestra imita prima il suono del temporale e poi quello della pioggia arrivò sesto



quell'anno parteciparono per la Germania le giovanissime gemelle Kessler arrivarono ottave




vinse per i Paesi Bassi questa canzoncina, cantata banalmente da una che sembra la sosia della cantante olandese che vinse due anni prima



Ultima modifica di ubik il Ven 30 Mar - 19:01, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 23:47

Nel 1959

non c'è molto altro di interessante, il brio del '56, l'effervescenza del '57 e la verve del '58 sembrano essersi assopiti
tuttavia, come negarci il piacere di ascoltare questo esotico Kalipso mescolato a valzer viennese e jodler che ci offre l'oltralpe, l'Austria

la foto di Salisburgo mi pare lo sfondo più azzeccato



regaliamoci anche questi 3 teneri piccoli uccellini del Regno Unito, uccellino di peluche compreso

peccato solo che la cantante abbia i denti da ratto



Ultima modifica di ubik il Ven 30 Mar - 19:06, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Dom 6 Mar - 23:53

Londra (Regno unito) 1960

questa volta l'Italia è rappresentata dal grande Renato Rascel con Romantica, reduce anche lui dal successo sanremese

con l'orchestra diretta dal Maestro Cinico Angelini, arriverà ottavo




a pari merito con questa cantante così detta "urlatrice" che rappresentava la Svizzera




vinse questo usigniuolo francese (presentata appunto dalla Francia) , dalla trillante voce da soprano con questa allegra canzoncina



Ultima modifica di ubik il Lun 7 Mar - 18:38, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da anna il Lun 7 Mar - 9:24

ho fatto un giretto nel 1960 e ho trovato questo brano portato dalla Danimarca classificatosi al decimo posto che mi ha fatto venire in mente una canzone da film animato americano,la cantante danese è abbigliata come Rossella O'Hara con tanto di ombrellino che girella vezzosamente




non so perchè alla fine mi aspettavo che arrivasse Macario cantando: le gocce cadono ma che fa? se ci bagniamo un po',il sole dopo ci potrà asciugaaaaaaaaaaaar....

comincio a chiedermi se mi devo preoccupare.....



qui la canta con Wanda Osiris
non riesco a trovare il video in cui la canta in tv

_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi
avatar
anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da ubik il Lun 7 Mar - 20:22

Cannes (Francia) 1961
partecipa per l'Italia la smagliante Betti Curtis, con una canzone bella, sì, ma antica come Noè dirige l'orchestra il Maestro Gianfranco Intra

arriverà quinta




il Regno Unito invece partecipa con una canzone per teen-ager eseguita dai fratelli Allisons un bell'esempio per tutti gli aspiranti duettisti dei vari x factor arriveranno secondi



vincerà il Lussemburgo con questo brano che sembra iniziare a spezzare certi canoni classici della canzone dell'epoca



Ultima modifica di ubik il Ven 30 Mar - 19:09, modificato 1 volta

_________________
Le idee sono simili a pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi restare nell'acqua bassa. Se vuoi prendere il pesce grosso, devi scendere in acque profonde. D. Lynch

Fu così che Olo arrivò a conoscere se stesso; e come quei pochi uomini che lo avevano fatto prima di lui, arrivato in cima a questo pinnacolo di conoscenza si trovò ai piedi di una montagna. T. Sturgeon
Avevano parlato, poco, ma quanto bastava per scegliersi. Ci sono parole come le conchiglie, semplici ma con il mare intero dentro. A. D’Avenia
avatar
ubik
admin ubik
admin ubik

Messaggi : 22273
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 106
Località : milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da anna il Lun 7 Mar - 20:49

e curiosando nel 1961 ho trovato la canzone della Francia che sostiuirà il bunga- bunga,un carillon de printemps che ci illustra le gioie della primavera con il bbbinghe-bbbonghe


_________________
"L'arma più potente nelle mani degli oppressori è la mente degli oppressi". Steven Biko: 



L’unico approccio umano alla guerra è l’abolizione, com’è successo con la schiavitù. Gino Strada

Be the change you wish to see in the world - Mahatma Gandhi
avatar
anna
admin anna
admin anna

Messaggi : 18296
Data d'iscrizione : 27.02.11
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: EUROFESTIVAL 1956-2011 - il meglio

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 67 1, 2, 3 ... 34 ... 67  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum